lunedì 16 febbraio 2009

Filetto di Sgombro al Vino Rosato..nei Piatti di Driade...

Avrete capito tutti che mi piace il pesce, perchè lo propongo molto spesso.
Questa ricetta proviene dal numero di novembre di A Tavola, una rivista di cucina che semplicemente adoro e che è notevole fonte d'ispirazione nel mio modo di cucinare.
Amo le cose belle, mi piace circondarmi di esse. A volte anche un semplice piatto di spaghetti al pomodoro ben preparato e servito con le stoviglie giuste può donarti un momento di serenità e appagare la vista e il palato. Oggi voglio mostrarvi un servizio di piatti di Driade che ho acquistato lo scorso anno e di cui vado particolarmente fiera. Lo uso spesso per i miei piatti a base di pesce.
Vi riporto la ricetta con qualche piccola Modifica. Ho usatto del fumetto di pesce anzicchè brodo di pollo e del Vino rose' Dei Cipressi anzicchè il Rosa del Golfo del Salento IGT.


INGREDIENTI X 2:
300gr di Sgombro
Vino Rosè I Cipressi

25 gr cipolla bianc
a
1 gr Alloro

10gr
Sedano Verde
1 Gambo di Prezz
emolo
40 gr Uva Sulatnina
4gr Sale Marino Integral
e

X Le cipolle Speziate:
150gr Cipolle
75ml Vino Rosè
50ml Brodo di Fumetto di Pesce

30ml Olio Evo
1 Foglia di Alloro

1/2 Stecca di Can
nella
3 Chiodi di garofano
Scoeza di Limone

sale & Pepe

alloro e rosmarin
o x decorare


1) Preparate lo sgombro:ricavate i filetti praticando un taglio sul dorso ed eliminando la lisca e la testa. Eliminate le eventuali spine rimaste nella polpa dei filetti, aiutandovi con una pinzetta.
2)Riunite tutti gli altri ingredienti (tritate la cipolla e il sedano) in una casseruola con un litro d'acqua, aggiungendo il vino per ultimo. Portate a ebbolizione.
3)Cuocete i filetti per 2-4 minuti nel liquido che sobbolle, tenendoli dentro una paletta retata. Dopo la cottura i filetti risulteranno morbidi con un gradevole colore rosato. Filtrate il liquido di cottura e tenete da parte anche l'uvetta(eliminate gli aromi)
4) Preparate le cipolle: rosolate l'alloro, la cannella e i chiodi di garofano in una casseruola con poco olio su fuoco moderato;aggiungendo l'uvetta tenuta da parte e la scorza di limone grattugiata.
5)Spellate le cipolle e tagliatele a bastoncini sottili, unitele all'uvetta nella casseruola e rosolatele per due tre minuti.
6)Irrorate con il vino e cuocete su fuoco moderato fino alla completa riduzione del vino; se necessario, unite il brodo caldo durante la cottura.
Distribuite i filetti di sgombro nei piatti individuali, decorandoli con una foglia di alloro e rosmarino, bagnateli leggermente con il liquido di cottura tenuto da parte e farciteli con le cipolle alle spezie. Una macinata di pepe e sale e servite subito accompagnando con lo stesso vino di cottura.











16 commenti:

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Hai ragione questo servizio è proprio carino, sembra di spiare l'acquario :-) Ottima ricetta!

Ady ha detto...

Bellissimi i tuoi piatti Sciopina, quello nero mi piace particolarmente!
Lo sgombro non lo amo molto,ma spesso mi capita di cambiare idea sui cibi quando li assaggio magari cucinati in modo alternativo.
Baci cara, sei a casa?

germana ha detto...

Brava sciopina, dovrò cucinare più pesce..
buona serata

Carolina ha detto...

Bellissima e gustosissima ricetta. Complimenti!
Buonanotte!

Kitty's Kitchen ha detto...

I piatti sono davvero belli! Ma anche il contenuto... Originale questa ricetta per cuinare i filetti di sgombro, potrei usarla per altri filetti di pesce diversi no? Lo farò!

Marilì di GustoShop ha detto...

Ciao Sciopina, non sai quanto sono d'accordo, sono sempre alla ricerca di bei piatti, piccoli attrezzi di cucina super-utili, piatti da portata e tutto quello che è bello legato alla tavola e alla cucina. Perchè il bello, non è solo "forma" ma anche "contenuto" !!! [oggi sono invena filosofica, abbi pazienza...] CIAOOOO :-))

Marilì di GustoShop ha detto...

Sapessi come sono d'accordo Sciopina, sono sempre alla ricerca anche io di cose belle legate alla tavola e anche alla cucina, oltre che di attrezzetti super utili. Ultimamente per esempio è "grater time" e mi sono innamorata di alcune grattugie/zester meravigliose. Ora sto cercando di allestire nel ns sito di prodotti tipici una sezione specifica per atrezzetti e complementi di apparecchiatura particolari, che ne pensi? Comunque credo fermamente che il bello non sia solo questione di "forma" ma di "contenuto" !!! Take care !

Romy ha detto...

Il pesce cucinato così è letteralmente da urlo....sarà che io amo il pesce sempre e comunque, ma questa è davvero una preparazione ottima...complimenti! E complimenti anche per i piatti, che sono raffinatissimi...Un bacio! :-)

germana ha detto...

Bellissimi i piatti ed ottima la ricetta, cipolle-sgombro gnam gnam

Sabrina ha detto...

Deliziosi questi filetti, a me piace molto l'accostamento aromi e uvetta,sia su pesce, che su carne bianca e verdure,quindi la proverò presto.
Grazie!

Paola ha detto...

Gli accessori aiutano eccome!!! Anche a rischio di sembrare futili, il piacere di circondarsi di cose belle è impagabile ed accentua l'essenza delle persone. Bel modo di pcucinare gli sgombri che mi piacciono tanto!! Bacio

Anicestellato... ha detto...

I tuoi piatti sono carinissimi... complimenti per la ricetta come al solito curata e deliziosa!

Claudia ha detto...

Questa ricetta è proprio buona!!!!! ed i paitti troppo belli!!!!!!

elisabetta ha detto...

Ciao!!!
non passavo da un po' e adesso guarda quanto arretrato devo recuperare... le tue super-mega ricette a base di pesce (le adoro, lo sai, vero?), e poi quelle foto più giù, made in UK... bellissimi i cappelli!

papavero di campo ha detto...

i pesci vogliono fuggire dai piatti non c'è ombra di dubbio:)

Moscerino ha detto...

Sciopina questo servizio di piatti è delisioso! quasi un peccato coprirlo con del cibo!! io ci metterei quelle mini porzioni tipiche di un certo tipo di ristoranti, giusto per lasciare vedere tutta la bellezza del decoro!