martedì 20 ottobre 2009

Victoria Sponge..

Questo dolce è cosi' chiamato in onore alla Regina Victoria che era solita mangiarne una fetta col suo thè pomeridiano. Il victoria sponge è una variazione sul tema del pan di spagna, dove il segreto sta tutto nel far incamerare maggior aria possibile, quindi abbiate un pò di pazienza, ma cercate di prepararlo aiutandovi solo con delle fruste manuali. Il risultato non vi deluderà affatto. La ricetta originale prevede per la farcia oltre a ottima confettura (io ho usato quella di Mark & Spencer) anche della crema di burro o della crema pasticciera. Come sapete non amo i dolci molto dolci e quindi ho optato per una versione piu' leggera, ma se doveste essere dei super impenitenti golosi, sappiate che avete anche questa ulteriore opzione a vostra disposizione.
Accompagnate il dolce con del thè darjeeling.



INGREDIENTI:
225gr Farina Autolievitante

225gr Burro
225gr Zucchero

4 Uova
1 Vasetto di confettura alleFragole
Zucchero al velo per decorare

Lavorate energicamente il burro e lo zucchero (almeno 10 minuti), in modo da far incamerare aria. Aggiungete le uova una alla volta e poi la farina sempre un pò alla volta. Versate il composto in uno stampo imburrato e infarinato e infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per venti minuti. Sfornate e fate raffreddare per mezz'ora su di una gratella. Tagliate lo sponge in due dischi e farcite con la confettura di fragola uno di essi, sovrapponendo l'altro. Spolverate con zucchero al velo e servite.

13 commenti:

Solidea ha detto...

Grazie per questo dolce coccoloso!!

Artemisia Comina ha detto...

ebbene, il pan di spagna non l'ho mai fatto (taccio in modo fraudolento su un tentativo insoddisfacente, e forse dimentico riuscite cos' lontane nel tempo da essere obsolete) tu poi mi spaventi con le fruste a mano....

Laura ha detto...

Mi piace il tuo lato inglese! Ho scoperto qui in cittá un negozio che importa solo prodotti inglesi...marmellate, farine...devo cominciare ad utilizzarne un po' sfruttando le tue idee!

Federica ha detto...

wow che delizia!! la segno!

Alessandra ha detto...

Mi piacciono le ricette che hanno una storia dietro ed una loro origine specifica....ottima riuscita. Sicuramente gustosa. Complimenti e buona giornata.

marifra79 ha detto...

Adoro tutto quello legato alla storia...ottimo dolce!!!!Un abbraccio e buona giornata!!!!!!!

Fra ha detto...

uhmmm ha un aspetto incredibilmente invitante e poi si presta davvero a essere utilizzato in diverse declinazioni
Un bacione
fra

Edi ha detto...

Soffice e delicata, proprio una torta di classe!!

Daniela ha detto...

Delizioso ed invitante questo dolce, complimenti.
Ciao Daniela.

Roxy ha detto...

Ma che buona......e poi quella colata di marmellata che si vede nella torta in fondo alla foto mi fa venire voglia di intingerci il dito! baci

alessandra ha detto...

Un dolce regale che ti è riuscito benissimo, complimenti.
Ciao Alessandra

Ciboulette ha detto...

mi piace molto quando si parla di ricette che per noi sono nuove, e per gli "altri" sono dei classici, che poi si scopre che i "nostri" e i "loro" non sono poi cosi' lontani :)

Buonissima questa torta! Baci :)

L'oca bonga in cucina ha detto...

Complimenti per questa torta è molto invitante!! tra l'altro non ho mai usato la farita autolievitante può essere l'occasione giusta e il post è veramente interessante!
Ciao Arianna