domenica 6 settembre 2009

Hudson Valley..

La Hudson Valley è una regione molto vasta bagnata dal fiume Hudson o in mohicano Muh-lui-kun-Ne-tuk ovvero fiume che confluisce in entrambi i sensi, durante l'inverno, infatti, il ghiaccio che si forma regolarmente per le temperature rigide, fluisce verso sud o verso nord seguendo il movimento della marea. Attraversa Manhattan e il New Jersey per sfociare nella Baia di New York. Partendo da Grand Central Station a Manhattan con un treno comodo e veloce potete arrivare in 40 minuti al pittoresco villaggio di Tarrytown- Sleepy Hollow, si, si proprio quello del "Cavaliere senza testa" narrato da Washington Irving ne " La leggenda della Valle Addormentata", da cui è stato tratto un film diretto da Tim Burton con Jhonny Depp, Christopher Walken e Christina Ricci. Una volta a Tarrytown vi consiglio di fare una piccola deviazionde di tre miglia e andare a visitare la fattoria del ristorante Bluehill di Manhattan a StoneBarns. Potrete passeggiare fra verdi prati e serre, assaggiare imirtilli e lamponi, comprare delle carote fresche nel loro angolo mercato e finalmente sedervi a tavola e gustare le delizie del loro orto e dei loro allevamenti. La Frutta e la verdura sono biologiche, gli animali pascolano liberi, inoltre camerieri esperti e scrupolosi prenderanno nota dei vostri gusti e delle vostre eventuali intolleranze alimentari comunicandole allo chef che vi sorprenderà con numerosi stuzzichini e piatti principali dei quali vi ricorderete per molto molto tempo. In tutta la mia vita non ho mai assaggiato cosi' tante varietà di pomodori, ognuno con una caratteristica organolettica e un sapore diverso. Il microscopico pomodorino giallo dalla dolcezza di uva sultanina è un 'esperienza extra sensoriale! Dopo pranzo alla scoperta delle bellezze storiche della valle, assolutamente da non perdere la Rockefeller Estate, una sorta di petite Versailles con numerose opere d'arte di Picasso, Miro' e una collezione di chinoiserie e porcellane da capogiro. Prima di rientare a Manhattan fermatevi per un sandwich all'aragosta al bar del porticciolo difronte alla stazione e rientrando a Grand Central fate un salto alla Campbell Apartment per un drink, zigzagando tra i tavolini del Cipriani Dolci.


























































































































































































































































































































































































































































































































7 commenti:

Ady ha detto...

Ciaooooo
bentrovata, come è andata l'estate?
Ci sono mancati i tuoi reportage, un bacione ;-***

katty ha detto...

che foto meravigliose!!! buon inizio settimana!!!

cocozza ha detto...

Che bei posti certo è difficile immaginarli vicini a una grande metropoli come New York
buon rientro
bacioni cocozza

Gunther ha detto...

come non ringraziarti per questo splendido reportage che sembra di essere lì anche noi, ciao

astrofiammante ha detto...

questa è l'america più riservata, ma altrettanto bella ....ci si aspetta quella più frenetica e smagliante, ma sa stupire anche appena più in là..

sciopina ha detto...

Ady molto bene e frenetica come sempre...
@Katty grazie tante
@Cocozza, ma meno male che ci sono,
pensa altrimenti se questi 300ml di persone vivessero tutti in posti come Timesquare!
@grazie gunther..sempre gentilissimo!
@Astro, in verità ti dico che preferisco di gran lunga questa riservata..

Rossa di Sera ha detto...

Chw girandolona che sei!.. Bello viaggiare, vero?.. Meno male che ci fai partecipi delle tue esperienze!
Un bacione!