martedì 17 marzo 2009

La Gustosa San Pietroburgo 3..

Eccoci all'ultimo post dedicato alla cucina russa e ai ristoranti visitati a san Pietroburgo pochi giorni fa.
I miei colleghi italiani ed io siamo stati invitati a degustare una cena russa in una tipica taverna con annesso museo della Vodka: Russkaja Rjumocnaja
La qualità dei salumi, specialmente il lardo era da lasciare basiti. Tutto accompagnato da pane nero, burro, gli immancabili cetriolini sott'aceto, rafano, vodka ai funghi e alle bacche e mors. Immancabili il bortch, lo stroganoff, la koulibiaca, la cotoletta alla Kiev e bliny con smetana e patè di fegatini di pollo.
Un delirio di sapori. L'ambiente familiare, la cucina di casa, quella della babuska.




























































































Vi lascio infine con l'uzbeko Karavan Saray.
Ambiente caratteristico tipico dell'Asia Centrale. Un pò mediorientale, un pò mongolo. Le cameriere indossano tradizionali abiti e copricapichi variopinti e a volte potete trovare anche lo spettacolo con le danzatrici del ventre. Se non amate la carne ovina ve lo sconsiglio vivamente. Il loro menu' dall'antipasto al dessert è praticamente a base di montone con qualche leggera incursione nella carne equina. Abbiamo riso per tutta la serata per la monotematicità dei piatti proposti, anche se la tecnica di cottura di tale carne la rendeva morbidissima e quindi interessante all'assaggio. Ottimo il pane a ciambella. Abbiamo bevuto il Kvas in accompagnamento, una bevanda ottenuta dalla fermentazione del pane di segale.
In sostanza questo è un luogo per pochi. Solo per palati amanti dei sapori forti e decisi!



















































































































Russian VodkaRoom N.1

4, Konngvardeisky boulevard,
tel. 812 570-6420
San Pietroburgo

Karavan Saray
Ul. Nekrasova, 1
tel.812 2727153

4 commenti:

Rossa di Sera ha detto...

Cara, grazie per il reportage.Ma lo sai che ti volevo indicare proprio il primo ristorantino, quello della vodka?.. E' che non riuscivo a ricordarne il nome.. Vecchiaia, sai..
Un bacione!

pagnottella ha detto...

Ciao cara! Complimenti per questo viaggio culinario!
Passa da me ho pensato anche a te... ti passo un memuccio niente male! :-)

Romy ha detto...

Certo che hai avuto l'occasione d vedere davvero dei locali meravigliosi! Grazie di aver condiviso la tua esperienza con noi! E' un po' come esserci stati ( ma solo un po'....ah come avrei voluto assaggiare tutte quelle prelibatezze! ) Bacioni :-D

a.o. ha detto...

Cara Sciopi, mi fai ricordare un fantastico ristorante uzbeko a kiev, dove ho mangiato divinamente bene: Shafran.
Belly-dance performance inclusa, naturalmente.
:)