mercoledì 14 gennaio 2009

Tracchiulelle e Pepacchie - Costine di Maiale e Peperoni sott'Aceto


Oggi voglio pubblicare una ricetta di Famiglia, questa volta eseguita dal mio papà. Un piatto povero della tradizione contadina irpina. Molto ricco e pesante adatto ai freddi giorni d'inverno. A me piace accompagnato con un pò di polenta e un bel bicchiere di Taurasi rosso.


INGREDIENTI:
Costine di Maiale
Peperoni sott'aceto
Olio Evo
Sale

Lavate i peperoni, spezzettateli grossolanamente e tamponateli. Fateli soffriggere in una padella con dell'olio a fuoco lento. Fate attenzione perchè sono molto delicati e si bruciacchiano facilmente. Cuoceteli per una decina di minuti, dopodichè scolateli e metteteli da parte. Nella stessa padella fate rosolare le costine per dieci minuti circa. Unite i peperoni e continuate la cottura per altri cinque minuti. Salate e servite calde con la polenta o con una bruschetta di pane casereccio.

9 commenti:

papavero di campo ha detto...

tracchiulelle e pepacchie!
onomatopea troppo forte:)
è buono qualche volta non andare troppo per il sottile e credo che nell'essenza contadina sia contenuta tanto di quel buono!!

Paola ha detto...

Le tracchiulelle, quando le trovo le metto nel ragù. Pesante è pesante, ma di un buono:)) Un abbraccio

Romy ha detto...

Dire che fa gola, è poco....deve essere di un buono....e credo che il Taurasi sia proprio la morte sua! bacioni ( P.S. Complimenti.... in famiglia, siete tutti bravissimi ai fornelli!):-)

Susina strega del tè ha detto...

sarà pesantuccia ma a me piace da morireeeeeeeeeee!! provare provare provare....magari tra un pò...
baci!! ^_^

Artemisia Comina ha detto...

come sono antichi questi peperoni sott'aceto che cuociono insieme alla carne!

molto suggestivo, sciopina.

cocozza ha detto...

Ma tu cosi mi spiazzi! proprio stamattina ho detto a mio marito anche se devo mangiare tutto leggero dopo aver esagerato durante le feste due pepacchie e tracchiulelle non me le toglie nessuno dovevo solo prendere le pepacchie da mia suocera, che buone che sono! buon gustaio il tuo papà!:D
bacioni cocozza

elisabetta ha detto...

Mi mancavano i tuoi sontuosi piatti di pesce!!! scusa l'assenza prolungata, baci :))

sciopina ha detto...

papavero eh si suoni appartenenti ad una lingua ignota a moltissimi..
@paola si una costina nel sugo da tanto sapore, mia nonna ci metteva anche la cotica..che buonaaaaaaaaaaaaa
@Romy, posso dirti solo che ha un sapore antico come dice artemisia..
@susina fammi sapere poi se le provi..
@Artemisia sapore del passato. Piatti che tra una generazione spariranno..che fortunati siamo..
@Cocozza eh lo so lo so che conosci questi piatti..sarebbe bello pubblicare un ricettario irpino..
@ciao elisabetta ti ringrazio e nn scusarti epr niente..tutti siamo stati latitanti durante le feste...

BACIONI A TUTTI

marcella candido cianchetti ha detto...

sarà il mio menù di domani ho tutti gli ingtredienti in casa! ciao