venerdì 2 gennaio 2009

Scarole M'buttunate- Scarole Farcite..


Ancora un piatto campano delle festività natalizie che fa parte della sacra timurti insieme all' Insalata di baccalà e alle pepacchie mbuttunate. State pur certi che non mancheranno mai sulla tavola del Natale anche se i sifoni e la sferificazione del cibo dovessero prendere il sopravvento!

INGREDIENTI:
Scarole
Olive Nere di Gaeta

Pinoli

Nocciole
Noci

Capperi

Alici sott'olio

Uvetta sultanina

Prugne Secche

Mollica di pane raffermo

Olio Evo

Sale & Pepe
Aglio
Pecorino Romano Grattugiato

Pulite e lavate le scarole benissimo. Si annida sempre un terriccio fra le foglie! Lessarle intere per qualche minuto cercando di non farle rompere. Intanto preparate la farcia. Sbriciolate la mollica di pane e amalgamatela con noci e nocciole tritate grossolanamente, pinoli, capperi, alici, uvetta ammollata, prugne e olive denocciolate a pezzetti, pecorino, sale, pepe e olio quanto basta a renderla bella morbida. Aprite le scarole a metà e farcitele col composto. Legatele con dello spago da cucina a mo' d'involtino e fatele soffriggere leggermente in una padella con dell'olio. Sfumate con un pò di vino bianco. Potete aggiungere anche un pò di passata di pomodoro, ma a me piacciono in bianco e ve le propongo cosi'.

9 commenti:

marcella candido cianchetti ha detto...

ma che buone,non conoscevo questa ricetta che d'essere d'antica tradizione ,ricetta da provare , sereno 2009

Romy ha detto...

Le ho cucinate una volta, e ne sono rimasta folgorata! Grazie per avermi rinfrescato la memoria con questa bella ricetta, davvero gustosa! Le farò a breve! Un abbraccio :-)

astrofiammante ha detto...

uhmmmm devono essere gustose... anch'io preferisco in bianco, vado e segno....baci!

papavero di campo ha detto...

sciopy un abbraccio e auguri di buona vita nel 2009!

ps: mica ci credo alle tue ciccie!

mike ha detto...

spero che i sifoni e la sferificazione rimangano un episodio maginale della cucina..vuoi mettere il piacere di addentare, assaporare i cibi nella loro consistenza originale..certo è vero che si deve sperimentare e che a volte si possono ottenere risultati sorprendenti(diciamo che al lavoro uso tutto ciò)..però rimango ancorata ai buoni e vecchi metodi..bacio e buon anno

Gunther ha detto...

complimenti per questa preparazione che sembra molto buona, purtroppo non conosco bene la scarola qui da noi non si trova, ciao

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Un carissimo augurio di buon anno cara Sciopi! Ci farai sicuramente sognare di nuovo con tutti i tuoi viaggi e le tuo ottime pietanze.

Ecco, questa scarola farcita già mi fa impazzire.
Ah, se ti consola, la mia prova jeans è stata un disastro.

Un abbraccio
Alex

sciopina ha detto...

Ciao marcella, nn sol ma credo sia antica visto il mix agrodolce che oggi di rado si usa nella nostra cucina..
@Romy, si son veramente buone. beh fammi sapere poi se le fai o se esegui un'altra procedura..
@Astro, in verità anche col pomodoro sono interessanti però non so in bianco mi pare si esprimano al loro meglio
@Papavero ricambio il tuo
augurio..e abbi fede la ciccia c'è eccome!E non sono una di quelle assurde secche che dicono che hanno la pancia! Le massacrerei a colpi di panini alla mortadella!
@Mike anch'io son d'accordo sulla sperimentazione cosa che faccio abbastanza spesso, pur nn possedendo sifoni e quant'altro, però un bel piatto di pasta e fagioli come si deve è sempre la cosa migliore!
@Gunther, che strano! forse li' la vendono col nome d'indivia riccia. Prova a guardare, altrimenti potresti provare con qualche altra verdura, magari delle cicorie anche se piu' amarognole.
@Alex, ho cominciato la dieta. Mentre mangiavo tanto in questi giorni mi lamentavo e dicevo nn ne posso piu' basta con tutto sto cibo! Adesso ho una fame che mangerei pure il pc! Le scarole farcite son tanto buone ma ci vuole tanto olio per essere goduriose come piacciono a me!

Ancora auguri a tutti!

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha già usato per la Sferificazione questo kit?