martedì 22 aprile 2008

Risotto con Pesto di Pistacchi e Pomodori secchi al Profumo di Sfusato d'Amalfi

Che titolone! Sembra cosi' complicato, invece e' un piatto veloce e semplice da fare. L'idea mi e' venuta grazie al risotto di Adina che ha pubblicato qualche settimana fa. Ho apportato qualche variante, e mi sorge anche un dubbio. credo che il cedro che intendesse Adina, sia il limone della costiera amalfitana. Quello cosi grosso da sembrare un melone. I cedri quelli che conosco io e che si coltivano soprattutto in Calabria sulla riviera dei cedri, per l'appunto, sono praticamente immangiabili se non canditi o ridotti in succhi e liquori.
la madre in visita a Roma, mi ha portato degli splendidi limoni sfusati che ho voluto subito utilizzare per questo piatto. La loro buccia e ' profumatissima. Dovrei fare anche del lemoncurd, ma sono molto stanca e influenzata e non mi viene voglia di stare ai fornelli. Anche se, devo dire che qualche esperimento l'ho fatto comunque. Ieri sera ho preparato le piadine di Adrenalina, ma sono gia' sparite...erano buonissime!

INGREDIENTI:
Riso Carnaroli
Pistacchi
Pomodori secchi
Limone Sfusato
Brodo Vegetale
Scalogno
Aglio

Olio Evo
Parmigiano
Porto
Sale &Pepe

Preparate il pesto di pistacchi, frullando una manciata di pistacchi, insieme a del sale grosso, pepe, un po' d'aglio e un po' di scorza di limone grattuggiata, aggiungendo a filo olio evo, finche' non otterrete un composto fluido. Mettete in ammollo sei pomodori secchi. Fate tostare il riso con lo scalogno e continuate la cottura col brodo. Aggingete meta' dei pomodori tagliati a quadretti, mentre i restanti, a listarelle, teneteli da parte per decorare.
Spegnete la fiamma e amalgamate ilo risotto con del parmigiano e della buccia di limone grattugiata. Versate il risotto in un tagliapasta e poi sfilatelo lentamente, in modo da avere una torretta. A questo punto, decorate i lati con le listarelle di pomodoro, versate il pesto sul risotto e decorate il piatto a piacere con pomodoro e pistacchi.

13 commenti:

Mammazan ha detto...

Ciao!!
Più che cuoca avvenente sei una cuoca MAGA.
Bella e sfiziosa la ricetta.
Splendida la presentazione.
Chapeau
Grazia

papavero di campo ha detto...

l'acquolina in bocca solo a leggerla 'sta ricetta!
ciao viaggiatrice e avvenente cuoca instancabile!

Fico e Uva ha detto...

Anzitutto Bentornata!!!
Questo risotto ispira davvero molto! gran bell'inizio!! Fico&uVA

sciopina ha detto...

@Ciao Grazia e benvenuta!
Ma no ma quale maga..faccio quello che posso..:)))
@CXiao Papavero...beh ti diro' che sono molto affaticata e ammalata e sto seriamente pensando di cancellare il mio viaggio in Chile...vediamo se mi rimetto..ho 2 giorni di tempo!
Grazie Fico & Uva per passare cosi' spesso da me!
Bacioni a tutti!
Sciopy

mike ha detto...

ciao sciopina..che bello venire a trovarti e vedere un piatto ricco di sapore e di odore..che poi mi piacciono molto i pistacchi ma ancora di più i pomodori secchi!!!bacio

Lory ha detto...

Wowwww signora mia che delizia ;-)
Io però gli sfsati di Amalfi ,nn li ho mai visti grandi quanto meloni ;-(
Quelli che normalmente compro a Eatly sono grossi quanto i soliti limoni,che dici è una fregatura? ;-)

Fra ha detto...

Abbinamento veramente interessante. Io amo soprattutto accostare il gusto del pistacchio a quello del limone, come fanno in Sicilia per condire la pasta...CAvolo! mi hai fatto venire voglia di tornare nella mitica Trinacria.
In bocca al lupo e rimettiti presto così poi ci puoi raccontare del tuo viaggio in Cile
Besos
Fra

Antonio Candeliere ha detto...

interessante

sciopina ha detto...

Grazie Mike, mi fa piacere, anche a me picciono molto questi sapori!
@Ciao Lory, nessuna fregatura!Forse mi sono espressa male. Lo sfusato d'amalfi ha la grandezza di un normale limone o poco piu'. Quello di cui parlo io e' un tipo di limone che ho visto innumerevoli volte e che ho sentito chiamare da qualcuno cedro. E' un limone enorme tutto buccia, cioe' all'interno praticamente non v'e' succo. E' usato infatti per fare il limoncello o per mangiarlo direttamente cosi' con un po' di sale o zucchero!
@Ciao Fra, grazie, amo anch'io incommensurabilmente la Sicilia!
Spero di rimettermi..
bacioni a tutti..

Moscerino ha detto...

bellissimo questo risotto! non avrei mai pensato a questo abbinamento con il riso...e dire che pomodori secchi e pistacchi qui da noi abbondano! bella anche la presentazione!
P.S. bentornata!

sciopina ha detto...

Ciao Moscerino...neanch'io..e partito tutto dal risotto di Adina!Poi ho spremuto le meningette et voila'..
Visto che hai questi prodotti magnifici..sarebbe proprio da provare magari come salsetta di accompagnamento a qualche pesce..che ne dici?

adina ha detto...

ciao!! che bello che è il tuo risotto! mi è venuto un dubbio ora.. il mio cedro era un... cedro... cioè, sembrava un limone grosso grosso. io ho chiesto un cedro e mi ha dato un cedro, il verduriere.. aveva la buccia grossa. era la prima volta che lo mangiavo, ma era buono, anche dentro. quali sono i cedri calabresi immangiabili? quante cose si scoprono... ciao!!!!

sciopina ha detto...

Ciao Adina!
Mi sa che sto per far scoppiare un caso. Quelli che conosco io, i calabresi sono grossi e verdi e molto molto aspri, per intenderci quelli che troviamo canditi, nn so se ce li hai presenti. Mentre gli altri sono dei limoni di una particolare qualita' chiamata lemoncedro che' un ibrido che sa di limone,ma ha la grandezza di un cedro...
Spero che l'arcano sia risolto...