mercoledì 18 giugno 2008

Eataly..

E finalmente sono andata anche ad Eataly.
Dalle immagini in internet e da quanto ne sentivo parlare, immaginavo uno spazio stratosferico, dove avrei impiegato ore ore per una accurata visita. Dove i miei occhi sarebbero strabuzzati fuori dalle orbite, dove i piedi stremati e ricoperti di veciche avrebbero implorato pieta'. Vabeh scusatemi, adesso mi aggredirete..ma a me sto Eataly non mi ha sconvolto. Si, ho capito, i prodotti, slowfood, l'italianita' ecc ecc, ma mi aspettavo di piu'..insomma pensavo di trovare qualcosa tipo KADEWE di Berlino. Ecco, non fraintendetemi, perche' sono contenta degli ottimi prodotti che ho comprato ( e capirete... ci ho lasciato euri 300,31 per 4 borse di spesa!!!!), ma mi aspettavo uno spazio ancor piu' grande. Oddio, volete vede' che mi sta prendendo l'americanitudine? Datemi un antidoto, vi prego. Esso non puo' definirsi un supermercato, o una super- gastronomia e neanche una boutique fieristica . Definirei Eataly come una gioielleria alimentare dove i migliori prodotti italiani fanno di se' bella esposizione...con relativi prezzi.. per pochi, veramente per pochi. Non credo che tutti possano permettersi di fare la spesa li'. Ci si va per qualche prodotto particolare, per qualche sfizio, magari per mangiare in uno dei chioschetti degustazione che si trovano all'interno della costruzione. Insomma, non credo che l'italiano medio possa concedersi la marmellata di gelsi neri, a 15 euro circa, tutte le settimane...Eh no proprio no!
















































































































31 commenti:

super lotto numbers ha detto...

What a great moment of reading blogs.

green card lottery ha detto...

It could challenge the ideas of the people who visit your blog.

lotto 649 ha detto...

Sorry if I commented your blog, but you have a nice idea.

Ciboulette ha detto...

Sciopina, ho 5 vasetti di marmellata di gelsi neri fatta la settimana scorsa, e ancora qualche gelso in frigo...mi ci potrei comprare casa vendendola??? :P

Be', in ogni caso sarebbe interessante farci un giro, poi penso che il confine tra reale qualita' e businness e' sottile sottile....... :)

Un bacioe e grazie per le foto, almeno per ora posso farmi un'idea piu' precisa!

Paola ha detto...

Grazie per il post!!! Era da tempo che desideravo andarci, ma la tua recensione mi ha tolto un po' di frecola...

elisabetta ha detto...

Ci sono stata a Pasqua e anch'io mi aspettavo uno spazio più grande, se devo essere sincera (e più scelta in alcuni settori). Comunque non è male, il reparto formaggi è da lasciarci il cuore, peccato sia un tantino distante da casa :(

Luca&Sabrina ha detto...

Con le marmellate c'è da diventare ricchi allora!
Di Eataly ne hanno parlato spesso per radio e l'avevano decantata molto. Una seria critica ci voleva. Grazie per le belle foto e dell'informazione sulla marmellata di gelso.
Buona serata.
Sabrina&Luca

Alex e Mari ha detto...

Non sono mai stata a Torino, ma hai visto che cosa spettacolare che è il KaDeWe?
Ciao, Alex

papavero di campo ha detto...

ho percepito lo spirito della tua critica e lo condivido,
è il business che toglie verità e umanità alle cose, che le stravolge (ah la vecchia nozione di alienazione! bisognerà rimpiangerla!!),
alla fine una genuina naturale marmellatina di gelso piglia un'aria artefatta e "tradisce" il suo stesso essere!
hai ragione tu: i piedi nella realtà bisogna sempre mantenerli, perché non è solo un fatto economico ma pure di pensiero!

Uvetta ha detto...

Io sono nata in quel quartiere e quello lì è il campanile della chiesa dove sono stata battezzata :-)
Eataly è proprio un posto dove trovare alcune cosucce, ma non di certo la spesa quotidiana. Complimenti per la spesona comunque! so di gente che va a passarci il tempo curiosando ma non ci compra nulla.

GianGourmet ha detto...

Carissima, io invece ho un ottimo ricordo di Eataly. Sono stato un paio di anni fa alla festa organizzata lì da una nota casa editrice torinese... un'esperienza da sballo. Ottimi stuzzichini e un dolcetto d'alba che non mi lasciato per tutta la sera. Ho dovuto azzoppare Michele Serra e annientare Asor Rosa per conquistare la carne cruda, i formaggi sublimi e i pescetti fritti da sballo... Ma hai ragione, è un po' caro...

sciopina ha detto...

@Ciao Ciboulette,
la pubblicita' e' l'anima del commercio e credo che un prodotto piu' sia caro, piu'induce la gente a desiderarlo e infine a comprarlo.Ci si convince, o fanno in modo di convincerti a pensare all'esclusivita' e alla qualita' di esso! Tutto ruota sulla pubblicita'pensa alle borse di prada vendute a 2000 euro quando il costo effettivo della borsa e' circxa 20 Euro!

sciopina ha detto...

@Paola, se ci si trova a Torino per altri motivi, vabene farci un giretto, ma programmare un viaggio in funzione di Eataly, non lo suggerirei mai!Piuttosto ti direi di programmarti una visita ai palazzi reali e ai castelli di torino e dintorni poi...potresti andare a fare una degustazione di formaggi a eataly, ma la gastronomia sotto casa mia a via Po e' meglio...ga dei formaggi di malga ricercati e ottimi:DDDD

Paola ha detto...

Immagino sia cos�. A luglio sono nelle Langhe e poi Torino, che conosco benino per�. A sto' punto completo i giri culturali come suggerisci...se poi mi resta tempo, chiss�. Grazie sempre per le dritte!!!

sciopina ha detto...

@Elisabetta, bene siamo gia' in due a pensarla cosi'!!
@Ciao Luca e sabrina benvenuti..
Penso che sul cibo in generale non si fallisce mai e il guadagno e' garantito...sempre!
@iao Alex, ecco nel kadewe ci ho perso mezza giornata e ti diro' che anche la fayette in friederich strasse non e' niente niente male...anzi..
@@Ciao Papavero, purtroppo s'e'tolta verita' e umanita' agli stessi esseri umani..figuriamoci con un vasetto di marmellata cosa si puo' fare..
@Ciao Uvetta, che strano, sai mi ha colpito molto quel campanile con quel fumo che veniva fuori poco lontano.. ho visto molti anziani nella zona lettura e molti giovani nell' internet point sostare per lungo ntempo...magari a loro nn importava proprio nulla dei prodotti slowfood!
@Ciao Giangourmet benvenuto,
credo che partecipare a una festa sia molto piu' divertente che passare del tempo li' a guardare tra gli scaffali cosa acquistare..poi degustare i prodotti gia' pronti e preparati con un invitante aspetto..ancora meglio!
@Paola, non c'e' di che!
a presto un bacione

Ady ha detto...

Cara Sciopina io lo stavo orgenizzando un viaggio per Eataly
poi per motivi che sai è andato in fumo!!
Allora meglio così???
Se ci dovessi passare per caso!!!
Baci
P.S.passi un attimino da me???

aria buona ha detto...

Sono andata a Eataly e mi è piaciuta molto, forse perchè non amo vedere le grandi quantità di cibo
pronte ,penso a quanto consumo se non verranno vendute! A novembre sono andata a Londra e ho visitato i grandi magazzini Harrods,nonostante la perfetta organizzazione ho trovato tutto troppo specialmente il reparto cibo. Eataly offre i migliori prodotti , i prezzi logicamente alti ma quando non paghi la qualità!

aria buona ha detto...

Sono andata a Eataly e mi è piaciuta molto, forse perchè non amo vedere le grandi quantità di cibo
pronte ,penso a quanto consumo se non verranno vendute! A novembre sono andata a Londra e ho visitato i grandi magazzini Harrods,nonostante la perfetta organizzazione ho trovato tutto troppo specialmente il reparto cibo. Eataly offre i migliori prodotti , i prezzi logicamente alti ma quando non paghi la qualità!

nino ha detto...

Ciao SCIOPY,
ti prometto che non ti invidierò
più per i tanti bei posti che
visiti, ma vorrei essere il tuo
porta borse.
Va bene così?
Bacio
Nino

sciopina ha detto...

Ciao Ady,
Senti, io ti consiglierei un bel percorso enogastronomico nelle Langhe, una tappa a Torino, a visitare i suoi monumenti, i suoi caffe'..e infine Eataly!:)))
Sono passata da te..grazie sei un tesoro...
bacetti...

sciopina ha detto...

Ciao Ariabuona,
mi fa piacere ricevere diverse opinioni su Eataly e luoghi simili, razie per il tuo contributo!

sciopina ha detto...

Ciao Nino...
Mi fai morire...:DDDD
Un bacione
sciop

PuroLino.it ha detto...

L'alta qualità, se davvero tale, ha senz'altro un prezzo elevato.
Ed è vero che forse Eataly non è per tutti.
Ma ho sentito gente dire " 3,80 € un kg di spaghetti di Gragnano?? me li faccio in casa piuttosto"
A prescindere che io credo che 1 kg di pasta napoletana, trafilata al bronzo, fatta come Dio comanda, 3,80€ al kg non siano poi così troppi, ma mi domando: quante cose compriamo tutti i giorni che veramente potremmo farci in casa e che alla fine tanto economiche non sono?
merendine, biscotti, pane, pasta....
Sicuramente sarebbero + genuine e magari anche + buone ed economiche di quelle acquistate al supermercato.
E' privilegio ( per non dire lusso ) di pochi fare colazione con la torta o i biscotti fatti in casa, con ingredienti buoni e genuini.
Ma Eataly è questo.
E' un buisness certo, ma intelligente che fa solo bene al nostro paese e a noi, che dovremmo svegliarci un pò e smettere di comprare cose che potremmo fare da soli, con tutto quelle che di buono ne conseguirebbe ( meno sprechi, meno inquinamento e più salute ).
Concludo dicendo che Eataly non è grandissimo ( nemmeno piccolo ) ma coerente con la sua filosofia, quella contro lo spreco, di spazi, di acqua, di cibo, di tutto.
Hai detto benissimo Siopina, parlando di "americanitudine".
E' una malattia che ha colpito tutti noi. Vogliamo tutto in grande e vorremmo tutto "di più".
Si chiama consumismo e spreco.
Non vorrei sembrare troppo polemica, ma questa è anche la nostra filosofia.
A presto...

franci ha detto...

Ciao! prima o poi devo fare una gita a eataly... dev'essere un paradiso! :)
un abbraccio

Anonimo ha detto...

Io ad eataly ci vado quasi tutte le settimane e qualcosa compero sempre, il pane, secondo me è il migliore di Torino, sicuramente i prezzi non sono a livello della Pam ecc. ma alcuni sono molto inferiori a certi negozietti del centro di Torino. Ciaoooo!!
Paola

Anonimo ha detto...

"A prescindere che io credo che 1 kg di pasta napoletana, trafilata al bronzo, fatta come Dio comanda, 3,80€ al kg non siano poi così troppi"

al kg sono 5,60 euro non 3,80....una ladrata.PUNTO

Anonimo ha detto...

E allora mangiati quella pasta "vetrificata" da 2 euro al kg

sciopina ha detto...

desiderei che chi venisse a commentare sul mio blog si identificasse con un nome. Questo non è un forum! E' casa mia e gli insulti ve li fate in un altro sito.
Concedersi una tantum una pasta speciale e costosa, se ne vale veramente la pena, vabene. Farsi derubare è un altro conto. Ci sono paste ottime come la Garofalo che costano tanto meno e sono buonissime!!!Chi ha risposto con quella frase al vetriolo mi fa venire il dubbio che parli per conflitto d'interessi!!!

Anonimo ha detto...

Scusa, hai ragione, non mi sono firmato, comunque sono d'accordo che la la garofalo o la delverde sono anche buone ma credo che probabilmente non hai mai visto un laboratorio dove vengono prodotte certi tipi di pasta (quelle da furto, come dite voi), ma soprattutto non conosci la differenza tra certi tipi di farine. Sai, anche la nutella è buona, molto buona...
Dimenticavo, faccio tutt'altro lavoro, nessun conflitto. Ciao

Luca
Ciao

sciopina ha detto...

Caro Luca, Non solo ho visitato un famoso pastificio..che tra l'altro adoro, ma credo di conoscere anche abbastanza la differenza fra le farine. Noterai nel mio blog all'interno del cestino della spesa i link di buonissime paste artigianali che tra l'altro si trovano anche nella mia dispensa non virtuale.Posso permettermi grazie al mio lavoro e ai miei guadagni prodotti di altissima qualità e relativo costo, ma mi piace difendere le categorie che non possono permettersi queste prelibatezze! Credo che alcune etichette come Peck o Cipriani siano solo prodotti specchietto per le allodole!! In questi tempi di crisi per una famiglia spendere 5, 6 o piu' euro per un chilo di pasta è giusto chiamarlo furto!Con 10000lire quanta pasta ci si comprava prima e di buona qualità?
Finitela di fare i fighetti e insultare la gente che nn sa cosa mettere nel piatto. La nutella lo sappiamo tutti che è un prodotto commerciale e discutibile quanto a ingredienti e fase di lavorazione. Sicuramente una crema spalmabile, Majani o Guido Gobino le sono superiori, c'è però da dire che il suo sapore è unico e inimitabile un pò come la cocacola. Se il tuo palato è cosi' fine e nobile da non poter essere involgarito da tali prodotti non ce ne volere e trova siti adatti ai tuoi fabbisogni!

Anonimo ha detto...

Nessuno vuol fare il fighetto di turno e tutti sanno che la nutella ha un "sapore unico" ed è ben diversa da quella di Gobino ecc. e ovviamente anche il prezzo. Ma allora quella di Gobino è una "ladrata"? Il mio commento al vetriolo era solo rivolto a chi ha scritto quello. Tutti abbiamo un cellulare da 100 euro quando il suo valore è di 10, i negozi ti appioppano un ricarico del 350% ma... ma chissà perchè nessuno si lamenta. Le paste dei tuoi link comunque hanno tutte prezzi da ladrata, ma ovviamente te hai certi guadagni...
Cosa c'entra la crisi con "è giusto chiamarlo un furto"? Esistono migliaia di prodotti da tutti i prezzi, se ad esempio voglio mangiare una fetta di prosciutto cotto da 20 euro al kg è perchè non mi va di mangiare una fetta di prosciutto cosidetto "ricostruito", non mi va di pagare metà acqua e metà carne -però lo pago 7 euro al kg- QUESTO SI, E' UN FURTO.
La qualità è una cosa e la crisi tutt'altra.
Su eataly beh, io ci vado almeno una volta a settimana, mangio e faccio la spesa. Ad esempio trovo la pizza una delle migliori di torino (ingredienti eccellenti) e non credo che 5 euro per una margherita come dio comanda (tipo michele a napoli) siano poi tanti.Anzi.
E se sei di torino avrai visto che molti, ma molti prodotti (uguali)comprati in certe botteghe costano parecchio di più.
Non credo di insultare nessuno quando dico che a volte basta informarsi un poco e spendere qualcosetta in più, ma proprio qualcosetta per avere un salto di qualità non idifferente. Mi occupo di HACCP e sapessi quante belle realtà esistono in giro.. Non dimentichiamoci del fatto che stiamo parlando di food e cioè di "roba" che MANGIAMO.
Luca